Via Giuseppe Zanardelli, 32

00186 Roma - Italia

+39 06 6840051

Fax +39 06 56561470 segreteria@usminazionale.it

Eventi

Il CORSO PER NOVIZIE E JUNIORES, che ha una sperimentata tradizione, è stato ripensato ponendo al centro dei vari moduli la Vita Consacrata nella sua identità ecclesiale e sociale, e aggiungendo alle tematiche fondamentali, la pedagogia del cammino, come esperienza di itineranza sulle vie della bellezza, della storia e delle fondazioni carismatiche, e la pedagogia narrativa come itineranza esistenziale dentro la propria storia personale da leggere come storia di salvezza, dove lo Spirito Santo agisce affinché si attualizzi l’Evangelica vivendi forma. Il corso ha inizio il 2 ottobre 2019 e terminerà il 22 maggio 2020.  Le lezioni si svolgeranno il mercoledì e il giovedì – eccezionalmente il martedì – dalle ore 9:00  alle ore 12:45, nella sede dell’USMI Nazionale in Via Zanardelli 32 a Roma.

Lettera/Proposta di Formazione 2019-2020

Scheda di partecipazione

Corso triennale per la formazione dei catechisti

L’USMI Nazionale promuove in collaborazione con l’USMI Diocesana di Roma affidandone la conduzione a una équipe, con il coordinamento di suor Azia Ciairano, responsabile dell’Ambito pastorale – Usmi Nazionale e di suor Gabriella Guarnieri, delegata della Segreteria diocesana Usmi di Roma. Il Corso si articola in tre moduli ciclici ed è convalidato dall’Ufficio Catechistico della Diocesi di Roma.

Ci sembra utile segnalare che, fino ad oggi, la maggioranza delle Religiose iscritte al Corso, proviene da altri Continenti, trattandosi soprattutto di giovani professe in Italia per la preparazione ai voti perpetui, che integrano la formazione offerta dalla Congregazione con la partecipazione al Corso di Catechesi: di qui la scelta di un approccio guidato alle tematiche e di un metodo che aiuti a integrare i contenuti con l’esperienza. Ma il Corso può essere anche utilmente partecipato da Sorelle che svolgono ministeri pastorali, soprattutto nell’ambito della catechesi, e necessitano di un aggiornamento.

 Al Corso del prossimo mese di luglio, sono dunque invitate a iscriversi al III anno le Sorelle che già hanno frequentato il primo e il secondo anno (2017-2018), al II quante si sono iscritte lo scorso anno 2018 e al I le Sorelle che intendono iniziare, quest’anno, l’itinerario triennale.

 

Lettera

Programma

Scheda di partecipazione

 

Workshop – Rete antitratta

AI PARTECIPANTI AI CONVEGNI E WORKSHOP

DELL’USMI NAZIONALE

IN COLLABORAZIONE CON CARITAS ITALIANA

Carissime Sorelle, Amiche e Amici,

ben ritrovati! Come concordato al Convegno dell’ottobre 2018, vi raggiungiamo con l’invito a partecipare alla seconda tappa del nostro percorso annuale. Si tratta di un momento forte di laboratorio che ci veda tutti protagonisti, così come abbiamo già sperimentato lo scorso anno con il “workshop” del 29-30 maggio 2018. Ecco, dunque, l’invito a partecipare al:

 WORKSHOP

Punto sulla situazione dell’accoglienza di donne vittime di tratta

dopo il “decreto sicurezza”

Focus giuridico, confronto di esperienze, cambiamenti in atto, questioni aperte …

Aggiornamento sul monitoraggio e la “nostra” rete antitratta

 

Lettera

Scheda di partecipazione

Le principali patologie geriatriche

La memoria della lunga storia di servizio  agli ammalati è motivo di gioia per la comunità cristiana e in particolare per coloro che svolgono tale servizio nel presente. Ma bisogna guardare  al passato soprattutto per lasciarsene arricchire.  Da esso dobbiamo imparare: la generosità fino  al sacrificio totale di molti fondatori di istituti  a servizio degli infermi; la creatività, suggerita dalla carità, di molte iniziative intraprese nel corso dei secoli; l’impegno nella ricerca scientifica,   per offrire ai malati cure innovative e affidabili.        

Questa eredità del passato aiuta a progettare bene il futuro. Ad esempio, a preservare gli ospedali cattolici dal rischio dell’aziendalismo, che in tutto il mondo cerca di far entrare la cura della salute nell’ambito del mercato, finendo per scartare  i poveri. L’intelligenza organizzativa e la carità esigono piuttosto che la persona del malato venga rispettata nella sua dignità e mantenuta sempre  al centro del processo di cura.  Questi orientamenti devono essere propri anche dei cristiani che operano nelle strutture pubbliche  e che con il loro servizio sono chiamati a dare buona testimonianza del Vangelo.

Papa Francesco  XXVI Giornata Mondiale del Malato, 11 febbraio 2018

 

Depliant

 

Discernimento, etica e finanza

Le tematiche economiche e finanziarie, mai come oggi, attirano la nostra attenzione, a motivo del crescente influsso esercitato dai mercati sul benessere materiale di buona parte dell’umanità.
Ciò reclama, da una parte, un’adeguata regolazione delle loro dinamiche, e dall’altra, una chiara fondazione etica, che assicuri al benessere raggiunto quella qualità umana delle relazioni che i meccanismi economici, da soli, non sono in grado di produrre.
Simile fondazione etica è oggi richiesta da più parti ed in particolare da coloro che operano nel sistema economico-finanziario.
Proprio in tale ambito, si palesa infatti, il necessario connubio fra sapere tecnico e sapienza umana, senza di cui ogni umano agire finisce per deteriorarsi, e con cui invece può progredire sulla via di un benessere per l’uomo che sia reale ed integrale.
(Oeconomicae et pecuniariae quaestiones, n. 1)

Lettera

Depliant

Iscrizione on line

Donne cristiane consacrate. Il segreto dei voti religiosi

Con l’edizione 2019 il cammino dei convegni nazionali raggiunge un punto di sintesi e di raccordo dei contenuti sviluppati finora. Dopo aver illustrato le dinamiche fondamentali della vita in Cristo nella sua radice battesimale (il passaggio dall’uomo vecchio all’uomo nuovo – 2016), nel movimento drammatico di maturazione (diventare cristoformi – 2017) e nello stile comunionale che è la vita della Chiesa (membra dell’unico corpo, membra gli uni degli altri – 2018), ci concentreremo sul tema della vita religiosa cercando di offrirne una visione il più possibile organica che riposi su quanto seminato e dischiuso negli anni precedenti. È necessario, infatti, ricollocare la vita religiosa nel suo alveo originario, ossia la vita nuova in Cristo che rinnova l’umanità di ognuno senza mai schiacciarla. Questa benedizione che impregna l’umanità di ogni donna e di ogni uomo è il motore per la vita buona del Vangelo.

Lettera

Scheda di iscrizione

Tavolo di dialogo

In occasione della Giornata internazionale della donna una proposta per riflettere sulla vita religiosa e “abbracciare il futuro con speranza”.

Partecipano all’incontro padre Amedeo Cencini e suor Antonietta Potente.

Depliant

Giovani e donne consacrate: distanza e prossimità. Passi comuni nel post-Sinodo

Reverenda e carissima Madre,

sono lieta di comunicarLe la convocazione della 66ª Assemblea nazionale che avrà luogo   dal 10 al 12 aprile 2019 presso l’SGM Conference Center in Via Portuense, 741 – 00148 Roma.
 
Spero saremo numerose a questo appuntamento, perché l’INCONTRO è in sé stesso un evento significativo che rafforza la comunione tra noi come USMI, rinnova la nostra speranza, la nostra gioia vocazionale e il nostro slancio missionario.

In attesa di incontrarci per questo importante appuntamento annuale, chiedo al Signore di benedire ognuna di voi e le vostre Congregazioni. Sentiteci, con le sorelle del Consiglio di Presidenza, in comunione profonda nella preghiera, con gratitudine e affetto fraterno.

Lettera di convocazione

Programma

Scheda di iscrizione on line