Via Giuseppe Zanardelli, 32

00186 Roma - Italia

+39 06 6840051

Fax +39 06 56561470 segreteria@usminazionale.it

Eventi

“Non muri, ma ponti!”

E’ lo slogan che le Figlie di Maria Ausiliatrice della Comunità Maria Ausiliatrice di Pavia, dell’Ispettoria Lombarda Sacra Famiglia (ILO), avevano pensato per vivere la Quaresima insieme agli studenti della Scuola Maria Ausiliatrice di Pavia ma, dal momento che gli studenti per l’emergenza coronavirus non possono recarsi a scuola, hanno pensato di costruire un ponte virtuale che parte dalla Comunità per raggiungere tutte le famiglie.

L’idea è venuta guardando il video dell’Arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini, in cui, mentre afferma che tutto è sospeso – le attività, gli incontri, le celebrazioni – invita sacerdoti, religiosi e religiose e diaconi permanenti dell’Arcidiocesi ambrosiana a raggiungere la gente nelle proprie case con nuove modalità comunicative. Perché non provare a farlo utilizzando un mezzo tipico del Carisma Salesiano che è la Buonanotte?

Così ogni sera le FMA della Comunità si alternano davanti alla videocamera, raccontando qualcosa che sta loro a cuore. In realtà, questa iniziativa fa bene prima di tutto Comunità perché, nonostante le circostanze impongano di rimanere senza i bambini, i ragazzi, i giovani della scuola, con il cuore e la mente è “in uscita”, per essere vicina a tutte le famiglie con parole di conforto.

Per la Buonanotte, sono state scelte varie tematiche, tenendo conto della sensibilità di ciascuna FMA che ha deciso di mettersi in gioco: chi commenta il Vangelo della domeniche di Quaresima, chi racconta un episodio della vita di Don Bosco o propone la testimonianza di qualche missionaria, chi parla della sua vocazione religiosa, chi suggerisce qualche lavoretto per la festa del papà o per la Pasqua, chi condivide la ricetta di un dolce: ognuna ha dato via libera alla propria creatività.

La buonanotte si conclude recitando una breve preghiera per affidare a Maria questo momento difficile il mondo sta attraversando, nella certezza di essere sempre sotto il suo manto. Si tratta di un’iniziativa semplice, ma molto apprezzata da tante persone  che ringraziano per questa vicinanza concreta e scrivono messaggi di stima sulla pagina Facebook della scuola.

“Buone notizie” al tempo del Coronavirus

In questo particolare tempo di epidemia da covid-19, che costringe noi e l’intero pianeta a ritmare la vita quotidiana in modo nuovo e inconsueto, l’utilizzo delle tecnologie della comunicazione e dell’informazione è diventato una via privilegiata per dare la possibilità di condividere, di comunicare a distanza con la rete. “Io resto a casa” è lo slogan che ci accompagna, messo in atto dalle normative sanitarie, per evitare la diffusione del contagio. Con maggiore forza, rispetto ad altri tempi, attraverso le piattaforme digitali si è concretizzata per molti la possibilità di formazione a distanza, di lavoro agile, di acquisto on line, di utilizzo delle reti sociali per la condivisione tra amici, parenti, comunità religiose, parrocchie e anche per tenere unite le comunità di fede nella preghiera.

In questa ottica, come Usmi, proponiamo un’iniziativa di condivisione per far circolare “le cose positive” che si sono attivate o che si attiveranno nelle nostre comunità e nelle Congregazioni…..

Leggi tutto il testo

Tempo di coronavirus: un’esperienza molto interessante che unisce e mantiene vivo il desiderio di conoscenza e di formazione.

Il percorso di formazione intercongregazionale che attraverso la pluridisciplinarietà intende accompagnare la persona ad acquisire uno stile di vita contemplativo e diaconale, coltivando un pensiero aperto all’incontro e al confronto con le culture contemporanee in cui lo Spirito mette a dimora i semina Verbi non si ferma in questo periodo di prova e di isolamento.

Le novizie e le juniores, grazie alle nuove tecnologie digitali, continuano a seguire i contenuti dell’iter formativo on line.

Leggi tutto

Comunicato urgente dell’Ufficio giuridico della CEI circa il Decreto “Cura Italia”

Prime note circa il Decreto legge n. 18 del 17 marzo 2020 “Cura Italia”

Queste “prime note”, a cura dell’Ufficio Giuridico della CEI e dell’Avvocatura della Curia di Milano, segnalano le disposizioni di questo Decreto Legge che più interessano gli enti ecclesiastici civilmente riconosciuti. Per ogni misura viene sempre riportato l’articolo di riferimento, a cui si rinvia per ogni dettaglio.

Il Decreto Legge n. 18/2020 contiene 127 articoli, intervenendo in numerosi ambiti: da quello fiscale a quello lavorativo; da quello bancario a quello sanitario.
Questa sintesi, pertanto, per la sua stessa natura vuole essere solamente una prima elaborazione, che individua alcune tematiche principali in attesa di interpretazioni più puntuali, commenti, riflessioni.

 

Leggi il file completo

Oltre le paure: ripartire dalla logica del Vangelo

In questo momento, la chiamata di Papa Francesco ad un rinnovato Patto Educativo Globale non riguarda solo i carismi educativi, ma l’intera Chiesa e dunque ciascuno dei nostri Istituti: il mondo giovanile ha bisogno di modelli credibili e capaci di affascinare; si apre all’annuncio evangelico se vede cristiani e cristiane felici e coerenti, se si sente inserito in una rete che creando sinergia diventa segno dell’Alleanza di Dio con il suo Popolo.

La nostra missione di animazione e di governo nelle nostre Congregazioni è rivolta alla realizzazione del sogno di Dio e dei nostri Fondatori: essere presenza viva di Gesù Cristo per gli uomini e le donne del nostro tempo. Papa Francesco chiama la Vita Consacrata ad essere Profezia evangelica, a risvegliare il mondo!

Ci troviamo, purtroppo, in una società che sembra moltiplicare i segnali di allarme; essi risuonano anche all’interno dei nostri Istituti e giungono a farci temere per il loro futuro.

Nonostante le nostre grandi preoccupazioni, non vogliamo lasciarci travolgere da questa ondata di pessimismo, né paralizzare dalla paura: non sarebbe un atteggiamento evangelico.

Consapevoli di tutto questo, abbiamo scelto come tema della nostra Assemblea Nazionale:

Oltre le paure: ripartire dalla logica del Vangelo

Come negli anni scorsi durante l’Assemblea si alterneranno tempi di ascolto, di confronto, di testimonianza, di scambio nei gruppi per arricchire in questo modo l’esperienza e gli spunti di riflessione che ci aiuteranno nell’ animazione delle nostre sorelle e dei laici che condividono la nostra missione.

Lettera di Convocazione

Scheda di iscrizione

Convegno 20_21 marzo_2020

Il convegno di studio è un momento importante per l’approfondimento di tematiche legate alla persona e alla digital age.
Il tema proposto ci aiuta a riflettere sulla persona, a capire il contesto in cui vive, a comprendere i nuovi linguaggi e le nuove forme dell’attuale scenario comunicativo, a individuare possibili orientamenti e itinerari educativo-formativi per una evangelizzazione attenta e fattiva.
Il convegno è un’occasione privilegiata per sperimentare la collaborazione tra l’ambito della comunicazione dell’USMI e la UISG (Unione Internazionale Superiore Generali) .

Per ulteriori informazioni contattare:
sr Dina Scognamiglio – comsociali@usminazionale.it – cell. 3384492579
sr Pina Riccieri – p.riccieri@paoline.it – cell. 3394937233
dott.ssa Patrizia Morgante – comunicazione@uisg.com – tel 06.68400234

Programma/Depliant

Scheda di iscrizione

Educare all’umano e al suo mistero

Obiettivo di questo laboratorio è offrire un approfondimento su come accompagnare i giovani a compiere scelte valide, stabili e ben fondate consapevoli della propria umanità come mistero abitato da Dio alla luce del Sinodo dei vescovi, “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale ”, e l’esortazione Apostolica Postsinodale Christus Vivit.

I destinatari sono Religiose referenti della pastorale vocazionale nelle USMI regionali e diocesane e quante operano nella pastorale giovanile e vocazionale; religiose animatrici vocazionali a livello di Congregazione; religiosi, consacrati e laici interessati al tema.

Obiettivo di questo laboratorio è offrire un approfondimento su come accompagnare i giovani a compiere scelte valide, stabili e ben fondate consapevoli della propria umanità come mistero abitato da Dio

alla luce del Sinodo dei vescovi, “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale ”, e l’esortazione Apostolica Postsinodale Christus Vivit.

I destinatari sono Religiose referenti della pastorale vocazionale nelle USMI regionali e diocesane e quante operano nella pastorale giovanile e vocazionale; religiose animatrici vocazionali a livello di Congregazione; religiosi, consacrati e laici interessati al tema.

Programma/Depliant

 

La settimana di formazione per le novizie costituisce un momento forte del percorso formativo.

Quest’anno ha come tema fondamentale “La conoscenza di sé nell’orizzonte dell’antropologia biblica”. La modalità di svolgimento è di tipo laboratoriale.

È una bella occasione per una convivenza intercongregazionale ed internazionale, qualità che ormai danno colore e sapore alla Vita Consacrata in Italia.

Programma/Depliant

Scheda di prenotazione_novizie

Scheda di prenotazione_formatrice